· 

Super Frutti....Super Eroi!!

TRE, fonte ricca di Polifenoli, è una essenza Bioattiva Nutrizionale, una miscela pura di tre degli ingredienti più potenti e salutari presenti in natura: Melagrana, Acai e Tè Verde.

 

I Super Frutti ricchi di Fitonutrienti presenti nel Tre si uniscono ad Inflox, una miscela esclusiva di bacche scure- succo d’uva bianca, mirtillo gigante americano, frutto di sambuco, mirtillo rosso, ribes nero, uva rossa, e mirtillo nero. 

 

Questa miscela unica è ulteriormente potenziata con due potenti antiossidanti: Resveratrolo ed acido Alfa-lipoico. 

 

TRE fornisce la densità e diversità nutrizionale di cui il nostro organismo ha bisogno, sempre nel rispetto del progetto della natura


"L'ALIMENTAZIONE INDUSTRIALIZZATA” CI STA PORTANDO VERSO LA MALATTIA?

Nonostante l’ormai noto e scientificamente supportato legame tra alimentazione e salute, il cibo che la maggior parte di noi consuma ogni giorno non riesce a fornirci ciò di cui abbiamo bisogno. La densità e la diversità nutrizionale dei cibi integrali di cui la nostra biochimica ha bisogno per prosperare sono state rimpiazzate dai cibi industrializzati che si adattano al ritmo crescente del nostro stile di vita moderno. Non c’è esempio migliore di questa situazione allarmante delle valutazioni scientifiche dell’impatto dei “Fast-food” sulla salute. 

 

Il report sulle malattie croniche del 2006 dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) mostra che l’alimentazione moderna del mondo industrializzato è sovraccarica di grassi e zuccheri elaborati ed alterati e ci sta portando verso l’obesità, le malattie cardiovascolari ed il diabete. La carenza di nutrienti essenziali contenuti in cibi integrali come cereali, frutta, verdura e pesce sta consentendo all'infiammazione e all'ossidazione, (responsabili dell’invecchiamento e delle malattie),  di attaccare e minare la nostra salute in modi che non ci saremmo mai aspettati.

 

POLIFENOLI: LA PROTEZIONE DI CUI ABBIAMO BISOGNO

Un gruppo di fitonutrienti che offre una possibilità di protezione riguarda i polifenoli.

I polifenoli sono composti naturali di cui sono ricchi alcuni super-frutti e che hanno delle grandi proprietà di protezione. Questi speciali nutrienti protettivi giocano un ruolo unico nella biochimica del corpo che nessun altro nutriente può espletare.

 

Varie ricerche scientifiche1 mostrano che, quando questi polifenoli sono assenti o carenti nelle nostre diete, i processi di invecchiamento risultano accelerati e aumentano i rischi per la nostra salute. Al contrario, quando sono abbondanti, l’invecchiamento rallenta e la salute ne risente positivamente.



ATTRAVERSARE LA BARRIERA EMATO ENCEFALICA:

 

Una delle proprietà esclusive dei polifenoli contenuti nei super-frutti è la loro capacità di attraversare la barriera emato-encefalica ed entrare nell’area del cervello per proteggere le cellule cerebrali da eventuali danni e preservare la loro funzione cruciale.

 

Essendo uno degli organi a più alta attività nel corpo, il cervello è naturalmente sottoposto ad un più alto rischio di attacco da parte dei processi ossidativi ed infiammatori. 

Modificazioni del tessuto cerebrale e conseguente declino della funzione cognitiva sono ormai da tempo associati all'alto contenuto di grassi e zuccheri della dieta industrializzata”.

 

Al contrario, un alto introito di polifenoli ha mostrato di invertire quella tendenza-proteggendo il cervello da quelle modificazioni. Due recenti studi scientifici hanno fatto più luce su questo settore. Il primo di questi, pubblicato nel dicembre 2008 arriva dall’Alzheimer’s Disease Research Center del Karolinska Institute in Svezia, ha dimostrato che un’alimentazione ricca di grassi, zuccheri e colesterolo (secondo il modello della dieta “industriale” moderna del fast food) conduce a cambiamenti nel cervello simili a quelli che si riscontrano nei pazienti che soffrono di Alzheimer.

 

“Tutti i tipi di cibo che contengono tanti grassi, zuccheri e colesterolo, è probabile che portino alle stesse conseguenze negative”, ha commentato l’autrice dello studio Susanne Akterin. “Considerando il fatto che non esiste in realtà una cura medica efficace per questa terribile malattia, prevenirla sarebbe senza dubbio la cosa migliore.”

 

Il secondo studio ha mostrato che i frutti ricchi di polifenoli sembrano offrire una protezione nei confronti degli eventi sopra menzionati. Nella pubblicazione del gennaio 2008 del Journal of Food Science, dei ricercatori coreani hanno dimostrato che alcuni polifenoli erano in grado di determinare una riduzione del danno associato all'Alzheimer e ad altre forme di demenza indotto dallo stress ossidativo alle cellule e al tessuto cerebrale. “Il nostro studio dimostra che gli antiossidanti presenti nella frutta e verdura consumate negli Stati Uniti e in Corea hanno protetto i neuroni dallo stress ossidativo”, hanno concluso i ricercatori.

 

Questi studi aggiungono dati importanti a quelli provenienti da diversi studi precedenti a conferma del fatto che i polifenoli estratti dalla frutta non solo aiutano a proteggere le cellule ed i tessuti cerebrali contro l’Alzheimer, e quindi a favore della salute cognitiva, ma supportano anche la salute del cuore, della prostata, dei polmoni e delle articolazioni.



SPECIFICI  POLIFENOLI  E LORO AZIONE :

 

MELAGRANA

Uno studio israeliano, pubblicato sulla rivista Clinical  Nutrition, ha dimostrato che il consumo quotidiano di succo di melagrana è stato in grado di proteggere il sistema cardiovascolare dall'indurimento delle arterie e di ridurre l’ossidazione del colesterolo di almeno il 50%. Uno studio del 2005 pubblicato sull’American Journal of Cardiology ha presentato dei dati a supporto del fatto che bere un bicchiere di succo di melagrana ogni giorno può migliorare la circolazione sanguigna per gli uomini e le donne con malattia coronarica. Il potere della melagrana è

connesso al suo contenuto in Polifenoli, in particolare ad una loro sottoclasse nota come Punicalagine.

 

TE’ VERDE

E’ stato dimostrato che i Polifenoli del tè verde proteggono le cellule del cervello, del seno e della prostata. Uno studio del 2007, pubblicato sulla rivista Current Neuropharmacology, afferma che la famiglia di polifenoli del tè verde, nota come catechine, ed in particolare l’epigallocatechina gallato (EGCG) ha mostrato di bloccare il danno neuronale indotto da microglia, associato con la progressione dell’Alzheimer. Un altro studio, pubblicato sul Journal of Nutritional Biochemistry nell’aprile 2008, valida ulteriormente l’importanza delle specifiche Catechine che inibiscono gli eventi biochimici cerebrali avversi che portano all’Alzheimer.

 

Nella pubblicazione del gennaio 2007 del Breast Cancer Research viene messa in evidenza l’importanza dei polifenoli del tè verde, sottolineando una riduzione significativa del 20% del rischio di cancro al seno per chi consuma grandi quantità di tè verde-confermando che l’EGCG è probabilmente il polifenolo con il più grande effetto.

 

Uno studio del 2007, pubblicato sugli Annals of the Royal College of Surgeon, ha dimostrato, in relazione alla salute della prostata, che i polifenoli del tè verde hanno il potere di “ridurre la crescita del tumore primario ed inibire le metastasi” nel tessuto prostatico.

 

 

ACAI

L’ Acai ha recentemente guadagnato un seguito scientifico come una potente fonte di antiossidanti. Dettagli analitici pubblicati sul Journal of Agricultural Food Chemistry hanno dimostrato che il suo potere è associato al suo contenuto in Polifenoli, in particolare Antocianine e Cianidine


Scrivi commento

Commenti: 0