· 

Depressione

Stanchi, Svogliati, Tristi  e con voglia di Agire pari a 0?  Non sottovalutiamo questo campanello d’allarme.!


Quel senso di fatica nel tirare avanti le giornate, l’alzarsi al mattino stanchi e demotivati,  notti dormite male, mancanza d’ appetito e quella tristezza che ci accompagna in ogni dove, a  volte sembra semplicemente un momento no, un periodo un più difficile, ma in realtà, sono segnali ben più profondi e da non sottovalutare.

 

Capita di dover affrontare momenti difficili e periodi di stress particolare, dovuti magari a difficoltà sul lavoro o ad importanti cambiamenti all'ordinario  ma, se risolti i problemi persiste un senso d’angoscia, una tristezza quotidiana, pensieri negativi, allora……

 

Chi sta’ suonando potrebbe essere lei …..la Depressione …e ci vuole fagocitare!! 

 

La depressione va considerata a tutti gli effetti una malattia e come tale deve essere curata, così come si farebbe con qualsiasi altra patologia ed è sbagliato pensare che non possa essere curabile; in molti casi invece,  soltanto una piccola percentuale  delle persone che soffrono di depressione si rivolge ad uno specialista.

 

Oltre agli  effetti prettamente psicologici riscontrabili nelle manifestazioni più comuni, ( alterazioni del sonno, agitazione, scarso appetito, sensi di colpa, stanchezza ingiustificata, ridotta capacità di concentrazione e attenzione,  mancanza di autostima, pensieri negativi ricorrenti ),  gli stessi si ripercuotono a livello fisico perché la depressione  molto spesso è accompagnata da  frequenti mal di testa, problemi di digestione, spossatezza eccessiva,  tutti i malesseri che possono nascondere problemi ben più gravi..

 

La depressione non è da sottovalutare perché difficilmente può essere affrontata con le proprie forze e molto spesso ci si deve rivolgere a specialisti che sappiano gestire le terapie ed in genere, gli approcci farmacologici e psicoterapeutici viaggiano di pari passo e spesso bisogna adottare strategie differenti, a seconda delle  multi-sfacettature che la depressione può presentare.

 

 


L’umore nero, viene combattuto normalmente attraverso cure con Antidepressivi e/o Psicoterapie.

Ma cosa sono nello specifico:

 

  • Denominati  “Triciclici”Sono gli antidepressivi di vecchia data, e possono essere impiegati  per trattare  disturbi ossessivi, stati d’ ansia,  e altre patologie psichiatriche. Favoriscono I'aumento di neurotrasmettitori cerebrali nello spazio presente tra due cellule nervose (fessura intersinaptica), e a questo corrisponde un miglioramento dei sintomi depressivi.Vengono impiegati soprattutto quando la depressione si accompagna ad  ansia, insonnia, mancanza di appetito o quando altri farmaci si rivelano insufficienti, rispetto al passato sono meno utilizzati, a favore di antidepressivi di nuova generazione. Presentano alcuni effetti collaterali che li rendono di difficile gestione sui trattamenti di lunga durata. Assunti sotto stretto controllo medico, sono molto efficaci e sicuri. Non danno dipendenza o assuefazione., sono gratuiti e vengono prescritti dallo Psichiatra dopo una evidente diagnosi di depressione.

 

  • Chiamati Ssru (inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina), o più confidenzialmente "pillole della felicità", sono  ugualmente  efficaci presentano meno  collaterali rispetto ai triciclici, Aumentano la concentrazione della serotonina il neurotrasmettitore che regola positivamente l'umore, nello spazio tra le cellule nervose e in questo modo potenziano la sua azione; il più famoso è la fluoxetina conosciuto come (Prozac). Considerando i minori effettui collaterali rispetto agli altri antidepressivi e la migliore tollerabilità sono più indicati per chi ha anche altri tipi di patologie, soprattutto problematiche cardiovascolari, o è in età avanzata. Pur presentando  meno effetti collaterali, rispetto ai triciclici,  non per questo risultano essere meno efficaci. Lo studio e la realizzazione di questi nuovi farmaci, ha prodotto  una rivoluzione nella cura della depressione; vanno comunque assunti  sotto controllo medico.

 

  • Esistono poi le Psicoterapie, che trattano i disturbi emotivi, con I'aiuto di strumenti psicologici. Si tratta di terapie che possono essere effettuate  individualmente, a gruppi o a coppie, a seconda delle necessità. Oggi anche la musica ed il teatro rivestono un ruolo fondamentale in questo tipo di attività. Trattamenti di una certa importanza, possono arrivare a durare anche un paio d’anni, con frequenze d’incontri da 1 a 2  volte la settimana ed è di fondamentale importanza, la relazione che si stabilisce tra Paziente e Specialista. Questo tipo di trattamento, viene comunque associato a terapie farmacologiche, specialmente  laddove alla base della depressione ci siano difficoltà e reazioni eccessive. La particolarità della psicoterapia è la capacità  di individuare le cause che hanno scatenanti, quando si sospetta che alla base della depressione, ci siano problemi di relazione interpersonale o difficoltà nel modo di gestire situazioni di abbandono o di perdita.

Scendere nei dettagli  di una materia così complessa è compito di Specialisti ai quali non intendiamo assolutamente sostituirci ma,  Noi che Salute e Benessere le trattiamo attraverso una sana alimentazione e un’attenta integrazione  alimentare, possiamo dire che,  tramite una nutrizione sana ed equilibrata è possibile  mantenere uno stato fisico e mentale di benessere e positività.

 

L’attenzione ai  prodotti che portiamo sulla  nostra tavola, rappresenta uno dei gesti quotidiani migliori che possiamo fare per prenderci cura della nostra salute. Per esempio:

 

  • I CARBOIDRATI

Studi scientifici dimostrano che aiutano  l’innalzamento dei livelli di triptofano, l'aminoacido che regola la produzione di serotonina, il neurotrasmettitore del buonumore. Quindi, SI  a pane, pasta e cereali, che forniscono zuccheri a rilascio lento, mentre è meglio limitare i dolci ipercalorici, che possono far aumentare di peso.

 

  • CIOCCOLATO

Stimola la produzione di endorfine, a favore di  una sensazione di euforia e attenuazione del dolore. Contiene teobromina, che stimola il sistema nervoso, magnesio, che riduce l'ansia e anche tetraidrocannabinolo (Thc), una sostanza presente anche nella marijuana e che induce una sensazione di benessere. Noci, Nocciole e Mandorle sono ricche di acido linoleico il quale  migliora l'umore, la concentrazione, la memoria e stimola il sistema nervoso senza gli effetti collaterali della caffeina. Contengono discrete quantità di boro, elemento che influenza positivamente l'attività cerebrale e svolge un’azione tonica sul sistema nervoso.

 

  • PEPERONCINO

In Oriente, viene utilizzato per curare i problemi di depressione, soprattutto quando sono legati a inappetenza, mentre nella medicina ayurvedica è usato come stimolante dello spirito. Il peperoncino inoltre contiene capsicina, una sostanza che stimola la produzione di endorfine, importanti per la regolazione del dolore.

 

  • FERRO, SELENIO E MAGNESIO

La carenza di ferro causa stanchezza cronica, quindi meglio non farsi mancare carne, fegato, frutta secca, soia, avena. ll selenio, che dà energia e migliora l'umore, si trova soprattutto nel pesce. Di magnesio, efficace contro affaticamento e ansia, sono ricchi latte, yogurt, frutta secca, cioccolato, cereali integrali e verdure a foglia verde.

 

  • VITAMINE

Una carenza di vitamine del gruppo B può provocare uno stato di debilitazione generale, che a sua volta comporta una reazione peggiore agli stress psicofisici. Per evitare un eccessivo indebolimento è importante non far mai mancare nella dieta carne, pesce, uova, cereali integrali, verdure a foglia verde, noci.

 

  • CAFFÈ

Come tè e bevande a base di cola ha un'azione eccitante: un paio di tazzine al giorno possono alzare il tono dell'umore, ma è importante non esagerare. Bisogna cercare di modulare il consumo in base alle proprie reazioni: se ci si accorge che un caffè o un bicchiere di cola provocano ansia e nervosismo è meglio cercare di limitare le dosi.

 

  • ALCOOL 

Ha un'azione eccitante sul sistema nervoso, ma va fortemente limitato perché può interagire con gli antidepressivi. Da evitare invece i superalcolici. Meglio non bere più di un bicchiere di vino a pasto, preferendo quello rosso ricco di antiossidanti. 


Quando poi i pasti della nostra giornata, per le più svariate ragioni, non possono essere equilibrati, spesso saltati sregolatamente o il cibo di cui ci nutriamo non è di qualità, allora possiamo aiutarci con un integrazione capace di colmare lacune alimentari di ogni ordine e grado.

La Neolife, leader mondiale nel settore dell’integrazione, offre una gamma di prodotti eccellenti ed unici al mondo per qualità ed efficacia.

 

Il nostro supporto, per esempio rimanendo in tema di Depressione, può venirci da prodotti quali: 

Scrivi commento

Commenti: 0